EFFETTO SERRA

AIUTACI A COSTRUIRE LA PRIMA SERRA DI AGRICOLTURA IDROPONICA DEL MADAGASCAR

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

L’obiettivo del progetto EFFETTO SERRA è quello di realizzare e avviare un impianto di agricoltura idroponica all’interno del cortile della scuola EPP di Tanambao-Morafeno, gestita da Aid4Mada onlus.  

Gli obiettivi specifici del progetto sono:

– implementare una tecnica di coltivazione che sia adatta al clima arido del Sud del Madagascar, e che richieda minor consumo di acqua rispetto alle tecniche tradizionali

– utilizzare il più possibile materiali e tecnologie disponibili in loco

– rendere autosufficiente la scuola nella produzione di verdure e ortaggi per la preparazione dei pasti dei bambini

– dare la possibilità alle mamme dei bambini, e alle donne di Tulear in generale, di avviare un’attività di micro-imprenditorialità attraverso la gestione in cooperativa dell’impianto

senza-titolo2

Il progetto verrà realizzato da Bloom Project, una startup innovativa che, in collaborazione con il Dipartimento DAFNAE dell’Università di Padova, ha sviluppato delle tecnologie innovative per la realizzazione di impianti di questo tipo nei Paesi in Via di Sviluppo.

Quello sviluppato da Bloom Project è un progetto che si inserisce nell’ambito dei sistemi semplificati di coltivazione fuori suolo sponsorizzati dalla FAO. La messa a punto di questo sistema si discosta dagli attuali prodotti offerti dal mercato, che prevedono competenze tecniche e costi difficilmente affrontabili in contesti rurali in cui, al contrario, soluzioni produttive alternative migliorerebbero la vulnerabilità alimentare della popolazione dove l’ insicurezza alimentare e la depressione economica coincidono.

senza-titolo3

Bloom Project ha predisposto ogni modulo per la coltivazione di 240 piante su una superficie di 20 / 25 mq. Ogni modulo, tuttavia, può essere implementato in serie per la creazione di un’unità produttiva per una coltivazione multi-familiare a basso costo, o addirittura per una produzione semi-industriale.

L’utilizzo dell’acqua e della soluzione nutritiva non necessitano di pressione, infatti vi è una distribuzione attraverso movimento di caduta dell’acqua limitando così anche l’uso orario della pompa, alimentata a energia solare, che può sostenere più unità produttive in linea. Cicli di riempimento e svuotamento del sistema garantiscono la giusta ossigenazione dell’apparato radicale garantendo alla pianta sia l’omogeneità di irrigazione sia la regolazione del livello idrico all’interno del tubo di coltivazione, infatti, permette una maggior duttilità del sistema alle diverse fasi fenologiche e ai cambiamenti stagionali che influenzano il consumo idrico della pianta.

Il modello di intervento di Bloom Project prevede 6 fasi:

1) Studio di fattibilità e analisi agro-antropologica

2) Realizzazione del modulo pilota e scalabilità

3) Workshop, Capacity Building e Sharing Knowledge

4) Costruzione di un impianto di serra completo

5) Crescita della pianta e creazione del Social Business

6) Valutazione del raccolto e crescita della micro impresa

 

Come per tutti gli altri nostri progetti, anche questo mira a generare un contributo concreto su alcuni degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Developmente Goale) dell’Agenda ONU 2030, e in particolare sui seguenti:

– SDG1 (SCONFIGGERE LA POVERTA’): un lavoro stabile e remunerativo per le donne di Tulear

– SDG2 (SCONFIGGERE LA FAME NEL MONDO): una dieta equilibrata e ricca di verdure e ortaggi per i bambini della scuola

– SDG3 (BUONA SALUTE): la riduzione delle malattie infantili legate alla malnutrizione

– SDG8 (BUONA OCCUPAZIONE E CRESCITA ECONOMICA): la possibilità per le donne della cooperativa di avviare un vero e proprio micro business scalabile

– SDG9 (INNOVAZIONE E INFRASTRUTTURE): l’introduzione di tecniche di agricoltura innovative e pionieristiche per il Madagascar

– SDG11 (CITTA’ E COMUNITA’ SOSTENIBILI): l’autosufficienza della mensa scolastica nell’approvvigionamento di verdure e ortaggi

– SDG12 (CONSUMO RESPONSABILE): la produzione di verdure e ortaggi adatte al clima e al contesto

– SDG17 (PARTNERSHIP PER GLI OBIETTIVI): la realizzazione del progetto in collaborazione con organizzazioni private e pubbliche specializzate nel settore e con le autorità governative del Madagascar

Richiedi informazioni

Iscrivimi alla Newsletter, solo contenuti di qualità!

CONDIVIDI LA NOTIZIA
Facebooklinkedinmail

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi