#unlibroperunpozzo: già raccolti 500 €

Il 20 giugno il nostro consigliere Massimo Lazzari aveva lanciato una nuova iniziativa solidale legata al suo ultimo romanzo Il libro perfetto.

Il nome di questo iniziativa è #unlibroperunpozzo e l’obiettivo è quello di contribuire con il ricavato delle vendite del romanzo al finanziamento del nostro progetto L’ACQUA È VITA.

Il progetto consiste nella costruzione di 10 pozzi che garantiranno l’accesso all’acqua potabile a circa 100.000 abitanti della città di Tulear, nel Sud del Madagascar, e il personale obiettivo di Massimo è quello di riuscire a finanziare un intero pozzo grazie alle vendite de Il libro perfetto.

Ebbene oggi possiamo già comunicare un primo importante risultato, un passo in più verso il raggiungimento di questo ambizioso obiettivo.

Nel primo semestre 2018 le vendite de Il libro perfetto, sia online che dirette, ci hanno permesso di raccogliere 500 €, che saranno interamente canalizzati sul progetto L’ACQUA È VITA.

Siamo molto soddisfatti di questa partenza, e il merito è tutto dei lettori di Massimo che ringraziamo infinitamente a nome di tutti i volontari di Aid4Mada e soprattutto della popolazione di Tulear. Anzi, se proprio vogliamo essere precisi, con questa cifra siamo riusciti già a garantire acqua potabile gratuita per tutta la vita a circa 2.000 persone!!!

Ma la meta è ancora lontana se consideriamo che la costruzione di un pozzo ha un costo indicativo intorno alle 2.400 €.

Quindi abbiamo ancora bisogno del vostro aiuto, anzi ne abbiamo bisogno più di prima.

Volete dare una mano a Massimo a finanziare la costruzione di un pozzo di acqua potabile in Madagascar grazie ai suoi libri?

I modi per farlo sono:

acquistare Il libro perfetto (clicca qui)

parlare di questa iniziativa ai vostri amici, parenti, colleghi e dire loro di comprare il libro

condividere questa notizia sui social con l’hashtag #unlibroperunpozzo

Insieme possiamo fare un miracolo:

trasformare un libro in acqua potabile per migliaia di persone!

Non aspettate, in Madagascar hanno sete ORA.

CONDIVIDI LA NOTIZIA
Facebooklinkedinmail

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi