Tutti i numeri del Papaya Day

Il Papaya Day ha tutte le caratteristiche per diventare un caso di studio nel campo delle raccolte fondi più originali ed efficaci!

L’idea è nata a giugno, mentre i nostri volontari Massimo, David, Elia e Yari stavano viaggiando verso Tulear. Lungo la strada si erano fermati ad acquistare delle papaye da alcuni venditori ambulanti. Poco più avanti, avevano poi deciso di regalarle alle persone che avevano incrociato, restando sorpresi dalle reazioni di estrema gratitudine e incredulità di fronte a quel gesto inatteso.

Arrivati a Tulear hanno preso spunto da quell’episodio, e si sono inventati il Papaya Day. Hanno creato una raccolta fondi e l’hanno promossa su Instagram sfruttando la popolarità dei loro account.

«Dona 5 € per una papaya. Noi la acquisteremo e la regaleremo a una persona a caso di Tulear e ti taggheremo nella storia su Instagram».

whatsapp-image-2019-07-23-at-20.40.56

Questo è stato il messaggio con cui hanno lanciato l’iniziativa coinvolgendo tutti i loro amici e follower. Il riscontro è stato immediato e di proporzioni tali da lasciare increduli anche loro.

Nel giro di due giorni più di 100 persone hanno fatto una donazione, chi da 5 € chi addirittura da 200 €!

Complessivamente sono stati raccolti circa 1.200 €, che sono stati utilizzati per acquistare 200 papaye. L’11 giugno poi i ragazzi hanno girato tutta la città con un taxi, regalando le papaye alle persone per strada e facendo video che sono stati poi pubblicati su Instagram taggando i vari donatori. 

Naturalmente 200 papaye non sono costate 1.200 €!

È stata una campagna di crowdfunding vera e propria, finalizzata a raccogliere fondi per Aid4Mada attraverso la “ricompensa” per il donatore rappresentata dal video personalizzato.

Una volta pagate le papaye, con i fondi raccolti abbiamo potuto finanziare diversi interventi urgenti all’interno della scuola EPP di Tanambao-Morafeno, tra cui:

– la messa in sicurezza del pozzo

– la sistemazione del tetto dell’aula di materna

– la ritinteggiata delle pareti di tutte le aule 

I lavori sono iniziati il 26 luglio e saranno terminati entro i primi giorni di agosto.

Sul campo a seguirli e documentarli ci saranno Davide, Nicole, Asia e Francesco, perché gli elementi vincenti di tutta questa iniziativa sono stati la visibilità sui social e l’immediatezza dell’azione.

A giugno abbiamo chiesto una donazione, il giorno successivo abbiamo regalato le papaye e un mese dopo utilizziamo i fondi raccolti per migliorare le condizioni della scuola. Tutto documentato e testimoniato in tempo reale.

Quindi, grazie alla creatività dei nostri volontari, alla generosità di tantissimi loro amici e follower, e a un sagace utilizzo dei social network, i nostri bimbi potranno avere presto acqua potabile e ambienti più salubri in cui studiare.

E noi una nuova ricorrenza da celebrare e, chissà, magari anche da ripetere tutti gli anni: il Papaya Day! 

CONDIVIDI LA NOTIZIA
Facebooklinkedinmail

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi