In Madagascar con Noi Siamo Agricoltura

A giugno il nostro consigliere Massimo Lazzari sarà accompagnato nel suo viaggio in Madagascar anche dal team di Noi Siamo Agricoltura, la più grande community di agricoltori d’Italia.

L’obiettivo di questa missione è quello di valutare la possibilità di avviare un importante progetto di agricoltura idroponica all’interno del cortile della scuola EPP di Tanambao, in cui la nostra associazione opera dal 2018.

Il progetto verrà poi realizzato da Bloom Project, una startup innovativa che, in collaborazione con il Dipartimento DAFNAE dell’Università di Padova, ha sviluppato delle tecnologie innovative per la realizzazione di impianti di questo tipo nei Paesi in via di sviluppo.

Quello sviluppato da Bloom Project è un progetto che si inserisce nell’ambito dei sistemi semplificati di coltivazione fuori suolo sponsorizzati dalla FAO. La messa appunto di questo sistema si discosta dagli attuali prodotti offerti dal mercato, che prevedono competenze tecniche e costi difficilmente affrontabili in contesti rurali in cui, al contrario, soluzioni produttive alternative migliorerebbero la vulnerabilità alimentare della popolazione dove l’ insicurezza alimentare e la depressione economica coincidono.

Abbiamo deciso di avviare questo progetto per raggiungere i seguenti principali obiettivi:

  • implementare una tecnica di coltivazione che sia adatta al clima arido del Sud del Madagascar, e che richieda minor consumo di acqua rispetto alle tecniche tradizionali;
  • utilizzare il più possibile materiali e tecnologie disponibili in loco;
  • rendere autosufficiente la scuola nella produzione di verdure e ortaggi per la preparazione dei pasti dei bambini;
  • dare la possibilità alle mamme dei bambini, e alle donne di Tulear in generale, di avviare un’attività di micro-imprenditorialità attraverso la gestione in cooperativa dell’impianto. 

Il team di Noi Siamo Agricoltura a giugno raccoglierà quindi materiale e informazioni per poter poi lanciare all’interno della propria community una campagna di crowdfunding, finalizzata al finanziamento del progetto.

Tra la fine dell’anno e l’inizio del 2020 poi il team di Bloom Project andrà a Tulear per curare la progettazione e la realizzazione del primo impianto, che quindi potrebbe essere operativo per la primavera.

Questo è un progetto molto importante, che potrebbe cambiare drasticamente la qualità della vita di tantissime persone, a partire da quelle degli studenti della scuola e delle loro mamme, ed estendere il contributo della nostra associazione al raggiungimento degli obiettivi dell’agenda ONU 2030.

EPP Tanambao-Morafeno a Toliara

CONDIVIDI LA NOTIZIA
Facebooklinkedinmail

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi