Quest’anno per Natale ci sarà una bella novità in casa Mondobimbi.
Insieme allo scrittore Massimo Lazzari, che collabora con la nostra Associazione ormai da più un anno (devolvendo tutti i proventi dalle vendite del suo libro Quando guardo verso Ovest), abbiamo deciso infatti di lanciare una campagna di crowdfunding. Di cosa si tratta?
Il crowdfunding è uno strumento di raccolta fondi online, sempre più diffuso in tanti settori, ma in particolare in quello del charity. Attraverso questo sistema le associazioni no profit possono infatti finanziare i loro progetti, anche quelli più onerosi, grazie a tante piccole donazioni da parte dei privati, il tutto gestito attraverso sistemi di pagamento online.
Come sai, l’associazione Mondobimbi onlus opera da tanti anni in Madagascar e gestisce una scuola che oggi ospita circa 220 bambini. Negli ultimi mesi, grazie ai fondi raccolti, siamo riusciti a costruire 5 nuove aule, che adesso devono essere riempite con tanti nuovi bimbi.
Nello specifico, abbiamo deciso di ricorrere al sistema del crowdfunding per finanziare l’avvio e la gestione per un anno intero di una nuova aula di scuola materna per 23 bambini. Questo significa che dovremo raccogliere i fondi per acquistare gli arredi (banchi, cattedra, lavagna, …) e il materiale scolastico, e garantire per almeno un anno la mensa e il sostegno sanitario per i bimbi, e cibo e prodotti igienici per le loro famiglie.
Il 1° dicembre lanceremo quindi la campagna di crowdfunding, che sarà ospitata sul sito dell’associazione www.aid4mada.org/old_mondobimbi. Ti anticipiamo già che ci saranno anche delle belle ricompense previste a fronte delle donazioni, tra cui anche Il libro perfetto, l’ultimo romanzo di Massimo. Stiamo anche organizzando un paio di eventi benefici legati a questa campagna, il 16 dicembre a Vicenza e il 20 gennaio a Bologna.
Tranquillo, poi ti forniremo tutti i dettagli strada facendo, ma intanto ricordati che quest’anno, a Natale, avrai l’opportunità di fare “Il regalo perfetto”. Un piccolo pensiero che a te non costa nulla ma che per i bimbi del Madagascar potrà fare la differenza!

CONDIVIDI LA NOTIZIA
Facebooklinkedinmail

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi